Milano Cultura
Milano Notizie
 
 
TEATRO  ›  DANZA

COPPELIA, LA RAGAZZA DAGLI OCCHI DI SMALTO

L'amatissimo balletto al Teatro alla Scala in una nuova versione di Derek Deane

 
 

Nei mesi di febbraio e marzo il Teatro alla Scala accoglie il balletto Coppélia, su musica del compositore francese Léo Delibes.Dopo l’intenso periodo di allestimento del gruppo di ballo, il teatro meneghino presenta uno spettacolo tutto British style.

Il coreografo inglese Derek Deane, famoso per i suoi leggendari riallestimenti dei classici, tra cui il Lago dei cigni, La bella addormentata e Romeo e Giulietta, che hanno girato tutto il mondo con enorme successo, resta fedele alla più pura scuola britannica.

Sono ossessionato del balletto classico nella forma più tradizionale” ammette lui.

Ispirata al racconto di E.T.A. Hoffmann, la storia della misteriosa ed affascinante ragazza dagli occhi di smalto, esplora i temi eterni di gelosia, amore e mistero.

In un villaggio della Galizia, l’intraprendente Swanilda sospetta che il suo fidanzato Franz si sia innamorato di una sconosciuta ragazza, immobile sul balcone dell'eccentrico dottor Coppelius e decide così di penetrare nella sua casa per conoscerla.

Scopre che la misteriosa faniulla è solo una bambola-automa. Swanilda si sostituisce alla bambola e riesce a eludere il vecchio giocattoliere che la sua amata Coppélia si sia trasformata in una ragazza vivente...

Interessante è la decisione di Deane di far ruotare la storia intorno al personaggio di Coppélius.
Di solito rappresentato come un semplice buffone, nella versione del coreografo inglese, l’eccentrico giocattolaio è un uomo triste e solitario, intelligente e profondamente convinto di poter dare vita ad una bambola-automa. Tutti gli altri personaggi ruotano intorno a lui.

La coreografia è intimamente legata alla partitura di Delibes, con passi che riflettono le nuances della musica e la completano.

Per i ruoli principali sono stati invitati 2 ospiti di altissima fama internazionale, che ballano per la prima volta insieme alla Scala. L’argentina Paloma Herrera, dell’American Ballet Theatre e il tedesco Friedemann Vogel, primo ballerino dello Stuttgarter Ballett (che sostituisce l’infortunato canadese Guillaume Côté), sono stati entrambi bravissimi.

Le scene e i costumi di Luisa Spinatelli marcano un contrasto forte tra il solare villaggio del primo e terzo atto e la buia e spaventosa casa del dottore nel secondo atto.
A creare queste atmosfere aiutano le luci di Jacques Chatelet.

Il balletto verrà rappresentato in 11 recite al Teatro alla Scala, per proseguire dopo con un tour al Teatro Giuseppe Verdi di Trieste.

 
GALLERIA FOTOGRAFICA

La fotogallery necessita di JavaScript e Flash Player. Scarica Flash qui .

   
Autore: Bissera Nikolova
03/03/2009 - 10.21.48
 
Coppelia, la ragazza dagli occhi di smalto
FOTO: Coppelia, la ragazza dagli occhi di smalto
PRIMO PIANO
INTERVISTE
Quotidiano di notizie, eventi e personalità
Registrato presso il Tribunale di Milano con il n° 518 del 15/09/2008
Direttore Responsabile: Gianluca Grossi
Edito da Milano Web Publishing Snc  -  Web Hosting Company: Aruba SpA